News

La Corte dei Conti Europea sul whistleblowing e la Direttiva comunitaria

By 9 novembre 2018 No Comments

Il commento della Corte dei Conti Europea sul whistleblowing,  la tutela del segnalante e la complessità della Direttiva adottata lo scorso aprile.

Il commento della Corte dei Conti Europea sul whistleblowing arriva nell’ambito della proposta sulla Direttiva comunitaria, già adottata dalla Commissione lo scorso aprile.
Il provvedimento, come è noto, si pone l’obiettivo di:

  • garantire la tutela ai soggetti segnalanti che non possono contare sulle normative nazionali di riferimento;
  • uniformare gli standard di protezione a livello europeo;
  • consentire eventuali segnalazioni anche nell’ambito del diritto comunitario.

Secondo quanto espresso dalla Corte dei Conti, la proposta legislativa può a tutti gli effetti incrementare la tutela dei soggetti segnalanti. Per conseguenza, i whistleblowers avrebbero modo di contare su un rafforzamento dei diritti non solo a livello nazionale, ma anche a livello dell’Unione Europea. Inoltre, la Direttiva comunitaria potrebbe altresì incrementare il ruolo centrare di ciascun cittadino, rendendoli soggetti attivi nell’applicazione delle norme UE in ogni stato nazionale.

Tuttavia, la Corte dei Conti non ha mancato di evidenziare anche un aspetto critico della Direttiva, focalizzandosi sulla sua complessità. Per assicurare una protezione maggiore ai whistleblowers, si renderebbe infatti necessario un testo legislativo con meno disposizioni, che siano facilmente accessibili e chiare, soprattutto in riferimento a degli aspetti imprescindibili, come:

  • consulenza e assistenza ai whistleblowers;
  • misure preventive e da adottare in caso di ritorsione;
  • formazione del personale e sensibilizzazione sul tema.

In allegato a questo articolo, è possibile consultare due documenti: la proposta di Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla protezione dei whistleblowers che comunicano violazioni del diritto dell’Unione e il parere volto a definire il rafforzamento della protezione dei whistleblower a livello UE, pubblicato sul sito ufficiale del Comitato Economico e Sociale Europeo.

 

Per approfondire l’argomento, leggi i seguenti documenti:

Richiesta Informazioni

Richiedi maggiori informazioni sul nostro software per la segnalazione degli illeciti, dedicato ad aziende e PA, oppure sui nostri servizi o sul tema del whistleblowing attraverso il form sottostante.
Un nostro referente ti contatterà al più presto. In alternativa, contattaci al seguente numero: 02.72422.210

Dall'esperienza di Unione Fiduciaria,
un'analisi multidisciplinare
degli aspetti civili e penali
del Whistleblowing

Scopri di più