News

DDL Whistleblowing: prosegue l’esame in Senato

Prosegue presso la Commissione Affari Costituzionali del Senato l’esame del disegno di legge n. 2208 (c.d. DDL Whistleblowing).

La seduta ha riguardato la presentazione dei subemendamenti ai 5 emendamenti presentati dal relatore la scorsa settimana.

Si riportano di seguito le sintesi dei subemendamenti presentati:

BUONA FEDE

1.100/1 Crimi (M5S) e 1.100/2 Ricchiuti (MDP): oltre che il riferimento alla buona fede quale requisito per la segnalazione della condotta illecita al responsabile della prevenzione della corruzione, sopprimono anche il riferimento al requisito del fine ultimo dell’integrità della pubblica amministrazione, sostituendolo (l’emendamento di MDP) con un più generico “interesse pubblico”.

SEGNALAZIONI INFONDATE

1.100/3 Mussini (Misto): specifica che le tutele per i segnalanti sono riconosciute solo nei casi in cui il dipendente pubblico effettui una segnalazione circostanziata nella ragionevole convinzione, fondata su elementi di fatto, che la condotta illecita segnalata si sia verificata. È esclusa qualora il segnalante abbia agito con colpa grave.

1.100/4 Mussini (Misto): sopprime l’intero comma 8 dell’articolo 1 (e non solo, come il testo dell’emendamento del relatore, il riferimento alla buona fede). Tale comma prevede che qualora risulti l’infondatezza della segnalazione il segnalante sia sottoposto a procedimento disciplinare dall’ente di appartenenza, al termine del quale, sulla base di quanto stabilito dai contratti collettivi, può essere irrogata la misura sanzionatoria anche del licenziamento senza preavviso.

SANZIONI

1.200/1 Mussini (Misto): incrementa anche le sanzioni previste per il responsabile delle misure discriminatorie accertate.

 

Per maggiori approfondimenti si invita a consultare i seguenti link relativi rispettivamente all’aggiornamento degli interventi e al testo integrale del suddetto disegno di legge:

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm&leg=17&id=01035324&part=doc_dc-allegato_a:1-ddlbl_eaddl2208&parse=no

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00956987.pdf

 

Richiesta Informazioni

Richiedi maggiori informazioni sul nostro software per la segnalazione degli illeciti, dedicato ad aziende e PA, oppure sui nostri servizi o sul tema del whistleblowing attraverso il form sottostante.
Un nostro referente ti contatterà al più presto. In alternativa, contattaci al seguente numero: 02.72422.210

Dall'esperienza di Unione Fiduciaria,
un'analisi multidisciplinare
degli aspetti civili e penali
del Whistleblowing

Scopri di più