News

ESMA si è dotata sul proprio sito di un “Whistleblowers Corner”

In conformità alla direttiva sugli OICVM, ESMA fornisce agli operatori del mercato la possibilità di presentare report confidenziali relativi a una violazione delle disposizioni nazionali che recepiscono la direttiva sugli OICVM.

Nell’ambito della propria attività l’ESMA può utilizzare informazioni di cui viene a conoscenza tramite segnalatori (whistleblowers) al fine di svolgere le proprie attività di vigilanza nell’ambito del regolamento CRA e dell’EMIR.

L’Autorità europea si impegna a valutare ed utilizzare eventuali report provenienti dalle seguenti categorie di whistleblowers. 

Nel caso di OICVM:

  • una persona fisica, impiegato (o ex dipendente) di una società di investimento, di una società di gestione e di un depositario che denuncia, in forma personale e in buona fede, le infrazioni commesse dai suddetti soggetti delle disposizioni nazionali che recepiscono la direttiva OICVM;
  • qualsiasi altra persona fisica che denuncia, in qualità personale e in buona fede, le presunte violazioni delle disposizioni nazionali che recepiscono la direttiva OICVM.

Nel caso dei CRA e dei repository commerciali:

  • una persona fisica o un gruppo di persone fisiche che agiscono insieme, impiegato (o già impiegato) da un soggetto vigilato che, agendo in qualità personale e in buona fede, fornisce informazioni all’ESMA atte a rilevare prove di una possibile violazione del regolamento CRA e del titolo VI dell’EMIR.
Richiesta Informazioni

Richiedi maggiori informazioni sul nostro software per la segnalazione degli illeciti, dedicato ad aziende e PA, oppure sui nostri servizi o sul tema del whistleblowing attraverso il form sottostante.
Un nostro referente ti contatterà al più presto. In alternativa, contattaci al seguente numero: 02.72422.210

Dall'esperienza di Unione Fiduciaria,
un'analisi multidisciplinare
degli aspetti civili e penali
del Whistleblowing

Scopri di più