News

Whistleblowing e 231/2001: proseguono i lavori in Senato per il recepimento della disciplina nel settore privato

La commissione Affari Costituzionali del Senato sta proseguendo l’esame del disegno di legge in materia di whistleblowing. 

In particolare i provvedimenti in discussione a Palazzo Madama in tema di sistemi interni di segnalazione sono i seguenti:

  • DDL S. 2208Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell´ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato»);
  • DDL S. 2230Disposizioni a tutela degli autori di segnalazioni di condotte illecite nel settore pubblico e privato»).

Il whistleblowing nei settori pubblico e privato

Da una parte il Governo è impegnato a valutare l’opportunità di escludere il whistleblowing per le società sottoposte a controllo pubblico che emettono azioni quotate in mercati regolamentati e le loro controllate (peraltro già coinvolte dal Codice di autodisciplina delle società quotate – art. 7 – Sistema di controllo interno e di gestione dei rischi).

Dall’altra si pensa all’adozione di idonee misure di armonizzazione delle disposizioni che riguardano la segnalazione di condotte illecite nel settore privato mediante l’ipotesi dell’inesrimento del whistleblowing all’interno del D. Lgs. 231/2001.

Sono altresì allo studio idonee misure relative alla previsione di sanzioni amministrative pecuniarie a carico del responsabile della discriminazione, con obbligo di adeguata pubblicità interna, analogamente a quanto previsto per il settore pubblico.

Richiesta Informazioni

Richiedi maggiori informazioni sul nostro software per la segnalazione degli illeciti, dedicato ad aziende e PA, oppure sui nostri servizi o sul tema del whistleblowing attraverso il form sottostante.
Un nostro referente ti contatterà al più presto. In alternativa, contattaci al seguente numero: 02.72422.210

Dall'esperienza di Unione Fiduciaria,
un'analisi multidisciplinare
degli aspetti civili e penali
del Whistleblowing

Scopri di più