News

Whistleblowing in digitale: sicurezza e anonimato

By 14 gennaio 2019 No Comments

Con il whistleblowing in digitale, i vantaggi per le aziende sono molteplici. Il più importante sembra essere la garanzia di anonimato.

Con l’entrata in vigore della Legge 179 del 2017 e il regolamento Anac dell’anno successivo, anche le imprese private si sono adeguate alla disciplina sul whistleblowing, implementando almeno un canale di comunicazione a tale scopo. Il canale whistleblowing in digitale risulta essere la soluzione più diffusa per le aziende italiane. In particolare per i vantaggi:

  • raccolta automatica dei dati;
  • velocità e semplicità di utilizzo;
  • anonimato tecnologico.

In particolare, sembra essere questo ultimo punto a rappresentare il vantaggio migliore, garantendo la riservatezza del segnalante.

Sono diverse le case history di aziende che hanno intrapreso la strada dell’adeguamento al whistleblowing in digitale. Ad esempio, compaiono Edion, Randstad e FNM.

Secondo Anac, nel 2018 sono stati aperti oltre 334 fascicoli di segnalazioni solo tra i mesi di gennaio e maggio, quasi il doppio di appena due anni prima.

Leggi l’articolo de Il Sole 24 Ore dedicato al Whistleblowing in digitale.

 

Richiesta Informazioni

Richiedi maggiori informazioni sul nostro software per la segnalazione degli illeciti, dedicato ad aziende e PA, oppure sui nostri servizi o sul tema del whistleblowing attraverso il form sottostante.
Un nostro referente ti contatterà al più presto. In alternativa, contattaci al seguente numero: 02.72422.210

Dall'esperienza di Unione Fiduciaria,
un'analisi multidisciplinare
degli aspetti civili e penali
del Whistleblowing

Scopri di più